top of page

SISTEMI TAMPONE DELL’ORGANISMO, IMPARIAMO A CONOSCERLI E GESTIRLI

Di Chiara De Nigris DSM e Claudio Suardi, MFS


Il sangue non va mai in vera e propria acidità né tantomeno in alcalinità essendo controllato a vista dai sistemi tampone. Molte delle reazioni biochimiche che avvengono "in vivo" si svolgono con lo sviluppo di idrogenioni (H+), per cui, se non ci fossero adeguati sistemi tampone, il variare del pH porterebbe in un tempo più o meno breve all'arresto della reazioni stesse e quindi alla  morte delle cellule. I liquidi biologici, contenendo acidi e basi coniugate di vario tipo e a diverse concentrazioni sono in pratica dei tamponi fisiologici. 

I tamponi sono dei dispositivi di sicurezza che contrastano le modifiche del pH nei liquidi corporei e nelle cellule. I sistemi tampone sono in grado di neutralizzare una certa quantità di acidi o basi aggiuntivi, legandoli al tampone. Componenti importanti di questi tamponi sono il bicarbonato basico disciolto nel sangue e l’emoglobina che conferisce il colore rosso al sangue. Tamponando gli acidi in eccesso si evita innanzitutto che possano provocare danni e si possono eliminare all’occorrenza in un secondo tempo senza che il pH venga modificato in maniera significativa.

 

IL TAMPONE BICARBONATO.

Il bicarbonato disciolto nel sangue può legare l’acido producendo acido carbonico che si scompone in acqua e in anidride carbonica. L’anidride carbonica viene espirata attraverso i polmoni. In questo modo il pH sanguigno può essere corretto in modo rapido ed efficace. Per poter mantenere nel tempo l’efficienza di questo sistema, i tamponi si devono rigenerare continuamente. Per questo è fondamentale la quantità di composti minerali basici che vengono forniti all’organismo con l’alimentazione.

 

 

ORGANI DI ELIMINAZIONE

 

 RENI E POLMONI

Gli organi più importanti per la regolazione dell’equilibrio acido-base sono i reni e i polmoni. Il rene è l’unico organo capace di un’escrezione netta di acidi e quindi in grado di eliminare effettivamente l’acido dall’organismo. Anche il polmone contribuisce tramite la respirazione alla regolazione dell’equilibrio acido-base. Il pH del sangue può corretto immediatamente aumentando l’espirazione di anidride carbonica.

 

OSSA E TESSUTO CONNETTIVO

Se il sistema tampone raggiunge i propri limiti e la capacità del rene di eliminare gli acidi è esaurita, per mantenere condizioni metaboliche ottimali l’organismo deve provvedere a togliere questi acidi immediatamente “dalla circolazione”. Ciò avviene mediante il deposito degli acidi nel tessuto connettivo che per le sue caratteristiche fisiche risulta particolarmente adatto ad assorbire gli acidi: un po’ come una spugna che si gonfia d’acqua. In alternativa vengono liberate dalle ossa delle sostanze basiche (ad esempio bicarbonato e fosfato di calcio) ciò che a lungo andare può compromettere la salute delle ossa.

Il principale tampone biologico, sia per la sua quantità che per la sua funzione biologica, è però il sangue. Il pH del sangue deve essere il più possibile costante, circa 7.4, altrimenti si possono manifestare il COMA ACIDOSICO  (pH < 7.0)  o la TETANIA ALCALOSICA (pH> 7.8). Pertanto le variazioni massime dal pH ottimale di 7.4 non possono superare il valore di ± 0.4  per non andare incontro a pericolose patologie.

Le oscillazioni del pH fisiologico dipendono da una parte dai processi metabolici che possono produrre acidi organici (acido lattico, acido ß-idrossibutirrico, acido acetacetico, ecc) e acidi inorganici (acido carbonico, ione diidrogenofosfato), e dall'altra parte le variazioni di pH dipendono dall'alimentazione che può far introdurre sali alcalini di Na+, K+, Ca++ e Mg++. In particolare i carnivori hanno una dieta  ricca di composti acidi e sono quindi prevalentemente tendenti all'acidosi, mentre l'inverso succede agli erbivori (tendenza all'alcalosi). Il pH del sangue viene pertanto mantenuto più o meno costante dal suo potere tampone dovuto ai tre sistemi acido-base coniugati:  acido carbonico / bicarbonato,  diidrogenofosfato / idrogenofosfato e proteine / proteinati.

Il primo sistema è il più importante perché viene direttamente regolato dalla respirazione. Quando il pH è basso, cioè acido, l’organismo si demineralizza e si sacrifica in nome dell’integrità corporale. Perde cioè i suoi minerali nel tentativo di ripristinare il giusto equilibrio biochimico (perdita di massa muscolo scheletrica e di minerale osseo). Uno dei meccanismi più efficaci è il sistema-tampone. L’organismo può mobilitare altre scorte di materiale tampone alcalinizzante come il calcio, il sodio, il potassio, il magnesio prelevandoli dalle ossa, con insorgenza nel tempo di artrosi e osteoporosi. Il calcio-tampone non è altro che il rilascio immediato di osseina nelle emergenze acidificanti. Se sangue e linfa sono per noi inaccessibili in termini di pH, quello che siamo in grado di influenzare fortemente è la matrice extracellulare, ossia i 15-20 litri di liquidi che circondano le cellule. Il giusto equilibrio tra attività fisica e sedentarietà consente di vincere la nostra partita giornaliera. Il normale rapporto tra alcali e acidi nel corpo è approssimativamente di 80% alcalino e 20% acido. Questa proporzione è mantenuta grazie all'equilibrio costituito da sodio, potassio, calcio e magnesio. Quando tutto è in ordine ogni eccesso di acido è prontamente neutralizzato. Il corpo non tollera nessun acido libero nemmeno per un istante, tranne che nello stomaco durante la digestione. Gli acidi vanno depotenziati e resi innocui e il corpo fa ricorso a tutte le sue risorse per conservare la sua alcalinità, perché le cellule possono svilupparsi e riprodursi solamente in ambiente alcalino.

 

 

Key point

 

Sintomi legati all’acidosi: Problemi digestivi, cutanei, nervosi, osteoarticolari, endocrini, immunitari, ormonali, cellulite, radicali liberi, affaticamento, mal di testa, perdita appetito, insonnia, nervosismo, traspirazione acida. L'affaticamento cronico non è che tossiemia acida. Se non si rimuove dà luogo a prematuro invecchiamento, a malattie funzionali ed organiche.


 

 

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page